"Quadri di un'esposizione" (feat. "Una notte sul Monte Calvo") vs "Le c

Per i ragazzini della mia generazione l'incontro con i Quadri di una esposizione di Mussorgskij è stato probabilmente uno degli appuntamenti obbligati nelle ore scolastiche di educazione musicale. La riconoscibilità della struttura (Quadri narrativi intervallati da una "promenade" a mo' di cornice), la (apparente, mi dicono) "facilità" nella composizione, il richiamo in alcuni brani al folklore delle favole da cui tutti noi eravamo usciti poco tempo prima, le rendevano un primo passo quasi inevitabile nell'educazione all'ascolto (anche La Moldava di Smetana, ma quella è un'altra storia). Quindi tanti di noi, anche chi non ha avuto poi modo o voglia di studiare musica, si sono nel tempo ritro

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag